Parodontite e alimentazione: ecco perché è importante fare attenzione anche a ciò che si mangia

Gengive che sanguinano, alitosi, mobilità dei denti, sensibilità al caldo e al freddo sono tutti segnali di una parodontite in corso. Ma possono anche essere i sintomi di malattie sistemiche più importanti che hanno una relazione con il cibo che portiamo in tavola ogni giorno.

Ecco perché, nell’attesa di curare la parodontite, cosa che può essere fatta tramite un intervento parodontale, è bene seguire una dieta specifica, in modo da evitare ulteriori sofferenze, privilegiando cibi in grado di contrastare o alleviare l’infezione.

Fra i cibi consigliati in questi casi troviamo sicuramente gli agrumi, come arance e limoni, la cui funzione antisettica è efficace in caso di infiammazioni come la parodontite. Non solo questi agrumi hanno anche un potere tonificante e cicatrizzante sulle gengive infiammate, irritate e sanguinanti. Proprietà simili ha anche il kiwi, mentre un altro valido aiuto arriva dai cibi ricchi di vitamina E, in grado di contrastare il sanguinamento gengivale.

Tra le verdure e gli ortaggi, meglio privilegiare le cipolle, che hanno proprietà antibatteriche molto forti.

E se alcuni cibi sono in grado di alleviare i problemi gengivali e sono quindi più adatti in caso di parodontite, ve ne sono altri che sarebbe meglio tenere alla larga. Stiamo parlando dei fritti e alimenti grassi, la cui difficile digestione comporterebbe effetti negativi anche sulle gengive. Non solo, è bene evitare anche i cibi croccanti e poi alimenti e bevande ricche di zuccheri, che favorirebbero le infiammazioni gengivali.

È pertanto interessante rilevare come l’apporto proteico della dieta, la presenza delle vitamine (A, B, C e D), di minerali e oligoelementi (come il calcio, lo zinco, il rame e il magnesio) e, infine, di acidi grassi Omega3 (EPA e DHA), influenzino la crescita microbica, la riparazione del tessuto connettivo e la risposta del nostro sistema immunitario, fondamentale nel combattere i batteri patogeni.

Naturalmente, al di là della dieta che può alleviare e ridurre parzialmente il disturbo, è bene intervenire il prima possibile ed eliminare l’infiammazione.

Noi dello Studio Medico Dentistico Bianchi di Albano Laziale curiamo da sempre casi di parodontite, dai più semplici ai più complessi. Per chiedere informazioni, durante questo periodo di #iorestoacasa, è possibile inviare una email a studiobianchi2871@gmail.com